La simbiosi tra Cortina d’Ampezzo e Cortina Trophy

Cortina d’Ampezzo e Cortina Trophy, un binomio vincente basato su natura, servizi e qualità
La classica dolomitica ampezzana di luglio sta preparando tante sorprese per l’edizione 2020. Il Cortina Trophy, che sarà Nazionale, si sta preparando con i nuovi percorsi, ancora più divertenti e panoramici, che vi porteranno ad ammirare altri luoghi incantati della Conca Ampezzana.
Oltre alla gara questo evento offre molto di più, la location di Cortina d’Ampezzo è un valoro aggiunto inestimabile…
In bici lungo i sentieri della Regina delle Dolomiti, attraversando prati e boschi, costeggiando ruscelli e laghi, facendo tappa in luoghi panoramici per un pranzo all’ampezzana. Percorrere Cortina sulle due ruote è un modo emozionante per viverla e scoprirne il lato più naturalistico e “selvaggio”. Sono tanti i tracciati segnalati, per ogni grado di difficoltà ed è inoltre possibile noleggiare le e-bike, per pedalare in modalità assistita attraverso il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo. Il Parco, istituito ufficialmente il 22 marzo 1990 con una legge regionale e affidato in gestione dalla Regione Veneto alla Comunanza delle Regole d’Ampezzo, è una delle principali ricchezze di Cortina e, proprio quest’anno, ha raggiunto il traguardo del trentesimo anniversario. L’area protetta, che si estende su 11.200 ettari a nord del centro abitato di Cortina, vivono stambecchi, cervi, caprioli, camosci, aquile, civette, marmotte e volpi. Un luogo meraviglioso per varietà di flora e fauna, un paradiso naturale in cui spiccano le Dolomiti Patrimonio UNESCO, soggetto di notevoli opere d’arte di artisti nazionali e internazionali, conservate presso il Museo delle Regole d’Ampezzo Mario Rimoldi.
Come da tradizione l’evento sarà improntato su più giorni, che si concluderanno con l’evento clou di sabato 18 luglio.
Due saranno i percorsi che vi attenderanno , il Marathon di 7 6 Km con 2. 785 m di dislivello e il Classic di 47 Km con 1. 5 00 m di dislivello, volutamente alleggerito rispetto alle passate edizioni, mantenendone inalterata la spettacolarità.
Il percorso Marathon 2020 avrà l’inedito spettacolare passaggio alle “5 Torri”, fino ad arrivare alla Forcella Nuvolau, a quota 2.435 metri, che sarà il Gpm più elevato della gara.
L’ A.S.D. Cortina Experience augura a tutti di poter superare presto questo difficile momento e con le sue iniziative cercherà di contribuir e per regalarvi un a seconda parte del 2020 più sereno e ricco di soddisfazioni sportive!
Info e iscrizioni: www.cortinatrophy.com

RESTA AGGIORNATO! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER